La bislacca creatura mangia sogni

LA BISLACCA CREATURA MANGIA SOGNI


Fotografie di Samuele Pellecchia

Un percorso tra memoria, futuro e passato

Io sono cresciuto senza Dio. Nessuno me l'ha insegnato. L'ideologia l'avrei volentieri tenuta con me, ma ho dovuto ammettere di non essere abbastanza intelligente o colto per reinventarla tutto il tempo, via via che tutti gli altri si stringevano nella calca del concerto di Possesso. Già 'in stato avanzato' ho capito di essere in fondo un perfetto esempio di post moderno, e allora ho puntato sul personale, le relazioni, i gruppi. Ma niente da fare. Questi hanno cominciato a sfaldarsi mentre gli amici che ne facevano parte si sono messi a morire. A questo punto è il caos. L'assurdo. E allora, se ho ben capito Camus, direi di puntare sulla sua idea: bisogna immaginarsi Sisifo felice. Provare felicità scendendo dalla collina, per riportare su il masso, che ricadrà non appena l'avrò portato su. E, diciamolo, ci vuole un bel livello di amore per l'assurdo, per continuare a cercare la felicità in questa bislacca creatura mangia sogni.


La mostra

  • Un fotografo professionista
  • Fondatore di Prospekt Photographers
  • Il reportage reinterpretato
la mostra rimane aperta dal martedì alla domenica dalle ore 15:30 alle 19:30. Per visite in diversi orari o per qualsiasi ulteriore informazione siete pregati di contattare la galleria