Games Anatomy

GAMES ANATOMY


Fotografie di Alberto Dedè e Bruno Pulici

Fotografie di Alberto Dedè e Bruno Pulici.

Eccezionale significa fuori da un ordine, dalla legge, dalla comprensione. Per una persona, esser fuori dal coro, distinguersi, separarsi dagli altri, rivendicare la propria unicità. Per uno sportivo, sentirsi solo sul gradino più alto del podio, essere l’eccezione e lasciare agli altri la regola. Cosa vuol dire essere un atleta? Significa vivere una vita fuori dal comune, esser pagato per correre, saltare, nuotare, lanciare, pedalare, magari giocare. Capita a pochi eletti baciati dal talento, o a chi costruisce il suo successo con un impegno così ostinato da sembrare ossessivo. Che tu sia fortunato o schierato tra la folla che fatica, in qualsiasi caso, se sei lì, se ti pagano per lavorare con le braghe corte, sei comunque al di fuori della media. Non esiste un’impresa sportiva che non porti i segni dell’eccezione, le stigmate della diversità. Lo sport non fa differenza fra Olimpico e Paralimpico ma fra vincitori e vinti. È competizione ma anche gestualità, estetica, psicologia, paura di perdere o di vincere, voglia di esserci, di faticare; ci sono i corpi che si muovono, ci sono tecnica e tecnologia. Ogni storia è un occhio aperto su una specifica disciplina ma anche l’occasione per mettere a fuoco il dietro le quinte della vita di un atleta: allenamenti, fatica, costanza, pressione psicologica, paura di sbagliare e voglia di migliorarsi. Cosa significa correre una gara di poco più di dieci secondi che è stata preparata, sognata e immaginata per quattro anni? Come ci si può allenare per la vittoria e allo stesso tempo essere pronti a perdere? Parlare di sport significa raccontare storie di successo e di sconfitta, di problemi che si possono risolvere e di alcuni che non si risolveranno mai. Coraggio, costanza, impegno, motivazione, fiducia in se stessi, sfida e voglia di superarsi sono i valori e i temi forti dello sport, il motivo per cui ci appassiona e ciò che ci permette di leggerlo come una splendida metafora delle nostre vite, fatte anche di sconfitte e successi.


La mostra

  • Un fotografo professionista
  • 5 anni di lavoro in Andalusia
  • la magia dei cavalli
la mostra rimane aperta dal lmartedì al sabato dalle ore 16:30 alle 19:30. Per visite in diversi orari o per qualsiasi ulteriore informazione siete pregati di contattare la galleria